fbpx

Bukhara

Bukhara

Bukhara
Nel 1997 sulla decisione dell’UNESCO, l’intero mondo della cultura ha celebrato il suo giubileo del 2500. Panteon zoroastriano – Siyavush. La parte più antica di Bukhara è la sua cittadella – Arca, dove gli archeologi hanno scavato i reperti risalenti al III secolo a.C. Si tratta di un tumulo artificiale alto venti metri, in cui si trovavano il palazzo dell’emiro, il suo harem, il tesoro, l’arsenale e le casematte per i criminali. Il palazzo ospitava la sala, al centro della quale c’era un trono di marmo dell’emiro. Nella galleria superiore c’era un padiglione musicale dove i musicisti di corte suonavano i makom ventiquattro ore al giorno.
Nelle immediate vicinanze del castello, il Jolo e il pittoresco complesso della moschea Bolo-Hauz con un lussuoso polistirolo.
L’intero territorio di Bukhara includeva il grande muro che aveva undici porte. I minareti, i portali e le cupole delle moschee, le madrasa, gli stemmi delle carovane-saray e il commercio degli edifici torreggiavano sui tetti piatti e grigi di case a uno e due piani. Persone da tutto il mondo. I madrassah da soli, e una figura dello studente, che si affrettava a frequentare le sue lezioni, molto probabilmente era la più tipica della città.
Uno dei monumenti più antichi di Bukhara è il mausoleo di Ismail Samani costruito all’inizio del X secolo dal fondatore della dinastia dei Samanidi. Il mausoleo è un cubo di mattoni perfetto coperto con la cupola dell’emisfero. Il mausoleo dei Samanidi è il primo edificio in architettura centroasiatica costruito con mattoni cotti; inoltre, il mattone è usato come elemento decorativo. L’edificio è fatto di mattoni, che coprono le pareti.

Durante il giorno la luce del giorno cambia il modello di decorazione. Nessuno dei monumenti architettonici del mondo. Le forme architettoniche del mausoleo di Ismail Samani – il primo mausoleo conosciuto nel mondo islamico – le loro spiegazioni simboliche: il cubo simboleggia la terra, la sua cupola è un simbolo dei cieli e la loro unità armonica rappresenta l’universo.
La principale linea verticale della città è il minareto di Kalon costruito nel 1127. Si tratta di una perfetta costruzione architettonica, un colosso di 47 metri che sovrasta la città. Uzbekistan dalla cima alla cima della torre più alta in Uzbekistan. Le fasce ornate suonano il minareto sottolineandone le dimensioni e la direzione verso l’alto. Allo stesso tempo, la diversità e il ritmo dei motivi ornamentali. Dicono che l’architetto, Bako di nome, avendo una fondazione della torre sulla cella e il latte, lasciò la città per due anni per sfuggire alla prematura partenza dei lavori di costruzione. Per mille anni il minareto non è stato contratto a millimetro.
La particolarità dell’architettura medievale Bukhara divenne un pezzo di costruzione costituito da due edifici monumentali separati da una strada o una piazza e uno di fronte all’altro. L’insieme centrale della città – Poi piazza Kalon – “Ai piedi del Grande” – fu costruita. La galleria a volta collega il minareto con una grandiosa moschea del venerdì, Masjidi-Kalyan. Madrasa arabica, che funziona ancora. I portali del cortile sono ben proporzionati e sono splendidamente decorati con mosaici. La cupola è aperta all’espressività artistica.
Uno dei principali luoghi di interesse di Bukhara è senza dubbio la madrasa di Ulugbek. Ulugbek era il nipote di Temur e un eminente scienziato del suo tempo. Il suo credo “È il sacro dovere di ogni musulmano”

La madrassa di Bukhara, la prima delle tre madrasa di Ulugbek, affascina i visitatori con le sue forme e l’eleganza del cosiddetto ornamento “stella” – girikh.
Di fronte ad esso c’è Abdulaziz-khan madrassah che colpisce per la ricchezza di decorazioni. Modari-khan e Abdullah-khan, entrambi madrassah.
Durante la sua storia la città fu ricostruita molte volte. Gli edifici che sono sopravvissuti dopo numerose guerre e sconvolgimenti hanno impressionato. Ecco una moschea Magoki-Attari, che si trova sul sito del precedente tempio zoroastriano. Musulmani – Kurban-hait e Ramazan.
Anche il mazar di Chasma-Ayub risale al XII secolo. Il profeta biblico Ayub fu versato nella parte senz’acqua di Bukhara. Nel XV secolo i maestri di Khorezmian portati da Temur dopo le sue campagne militari a Khorezm costruirono un edificio con una cupola sul tamburo. Chor-Minor madrassah è un edificio relativamente nuovo da quando è stato costruito nel 17 ° secolo. L’edificio ha quattro minareti e cupole con vetri blu, che conferiscono alla madrasa una particolare silhouette.
È tipico dell’Est l’uso di piscine artificiali – hauzes – non solo per l’applicazione pratica ma anche per decorare la città. A Bukhara ci sono più di ottanta piscine comode come questa. Il più famoso è Lyabi-Hauz. Questo complesso unico è costituito da una grande piscina con lastre tagliate. È circondato da diversi edifici: la madrassa di Kukeldash, la più grande madrasa dell’Asia centrale, la khanaka (vecchia casa dei dervisci) e la Madrasa di Nodir Divan Begi. Per la famiglia Lyabi, la Lyabi Haus è un posto dove si può gustare un drink d’acqua. Canale Shakhrud.
Bukhara eranon solo per le sue moschee e madrasa, ma anche per i suoi caravan-saray, i bagni e gli edifici di mercato multidomed. Taki-Zargaron (“la cupola degli odiatori”), Telpak-Furushon (“La cupola dei venditori di cappello”) e Taki-Saraffon (“Il denaro scambia il bazar”). I nomi stessi testimoniano l’uso iniziale di questi edifici.Sitorai-Mohi-Hosa. All’inizio del 20 ° secolo nei sobborghi della città. Uno dei suoi edifici, il cosiddetto Palazzo Vecchio, fu costruito su progetto dell’architetto Khodji Khafiz. La sala delle cerimonie dove un tempo si trovava il trono dell’emiro impressiona molto. Ma il più interessante è il New Palace. La Casa Bianca e il foyer sono decorati con dipinti e l’intricato intaglio del ganch fatto dai maestri locali di Bukhara Usto Shirin Muradov e Rasim Khaitov. Nel Medioevo Bukhara non era solo dal punto di vista religioso ma anche dalla stima estetica . Bukhara era considerato un luogo di gloria; ha nutrito le persone famose di quel periodo di tempo. L’autore del secondo libro islamico più importante dopo il Corano – il libro degli autentici khadith “Al-jami as sahih” era l’Imam Al-Bukhari. Abu Ali Ibn Sino (Avicenna) è nato in un piccolo villaggio vicino a Bukhara e ha iniziato la sua carriera nella città santa. Bahauddin Nakshbandi, il fondatore dell’ordine Sufi, lavorava come cacciatore a Bukhara. Un pellegrinaggio alla sacra tomba dello sceicco ha dato lo stesso status di Hajii alla Mecca. Anche oggi il Mausoleo di Nakshbandi è venerato come il principale luogo sacro della città. Bukhara ha dato al mondo persone eminenti come lo storico Narshakhi, i poeti Rudaki e Dakiki: anche il personaggio preferito del folklore locale Khodja Nasreddin era anche di Bukhara. Le sue sagge battute sono innumerevoli. La secolare attività di scienziati, pensatori, architetti e poeti musulmani dotò la città di titoli come “Cupola della fede”, “Noble Bukhara”, “Città benedetta”. Sembra che Bukhara meriti davvero tutti questi nomi.

Luoghi di interesse turistico a Bukhara

– Mausoleo dei Samanidi-

Mausoleo di Chashma

-Ayub- Moschea di Kalyan

– Minareto di Kalyan

– Madrassa di Miri-Araba

– Madrassa di Chor-Minore

– Madrassa di Modari-khan

– Madrassa di Abdullakhan

– Madrasa di Ulugbek

– Complesso architettonico di Abdulazizkhan

– Complesso architettonico di Lyabi-Hauz

– Necropoli di Chor-Bakr

– Palazzo Sitorai Mokhi-Khosa

– Moschea degli attori di Magoki

– Moschea di Bolo-Khauz

– Complesso di Nakhsbandi di Bakhouddin

– Fortezza dell’Arca

– Arcate dello shopping monumentali

– Abdullakhan Tim- Abu Ali Museo Ibn Sino

– I bagni del XVI secolo

– Antico insediamento di Paykend

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.