fbpx
Home > Trips> Uzbekistan in Bici

Uzbekistan in Bici - 15 Days

uzbekistan_in_bici

Uzbekistan in Bici

Esplora l’antica città desertica di Bukhara
Viaggio nella favolosa città di Silk Rd a Samarcanda
Attraversa la cresta del Pistalitau su sentieri di montagna
Pedala nel deserto di sabbia rossa di Kyzyl-Kum
Sperimenta i remoti villaggi di montagna di Nuratau
Goditi un’esperienza di famiglia autentica in famiglia

Questo viaggio incredibile e completo esplora l’Uzbekistan in bicicletta e scopre a livello di manubri questa terra amichevole. Senza dubbio il ciclismo è uno dei modi migliori per esplorare un paese e apprezzare i paesaggi desertici e montuosi contrastanti che caratterizzano questa affascinante regione. Pedalando a passo sostenuto attraversiamo il deserto di sabbia rossa di Kyzyl-Kum. Trascorri notti in tenda, rilassandoti sotto una spettacolare cupola di stelle. Scopri il modo di vivere tradizionale della popolazione locale nei Monti Nurata e visita i petroglifi in pietra e età del bronzo incisi sulle pareti rocciose nere della gola di Sarmysh. Il nostro servizio completo include comode biciclette e un veicolo di backup. Scopri Samarcanda, la grande capitale del conquistatore Tamerlano, e ammira la grazia del registan dalle piastrelle blu. Esplora Bukhara, il cui centro storico è un labirinto di case con mura di fango, moschee e bazar di pietra.

Itinerario

Giorno 1Arrive Tashkent

All’arrivo a Tashkent sarete accolti e trasferiti nell’hotel del gruppo. il resto della giornata è libero. La tua fidanzata svolgerà un briefing di viaggio nella hall nel pomeriggio. Questa sera incontrerai il resto del gruppo per cena. Pernottamento in hotel

Pasti: D

2 ° giorno Trasferimento al lago Tuzkan

Dopo la colazione iniziamo il nostro viaggio verso il lago Tuzkan (240 km, 4 ore). All’arrivo pranzeremo e ci prepareremo per il percorso. Oggi pedaleremo su una breve pista ciclabile lungo la montagna Pistalitau fino alla costa tortuosa del lago Tuzkan (la lunghezza della pista ciclabile è di circa 25 km). È una strada sterrata eccellente con piccole differenze di altitudine. Pertanto, non presenterà difficoltà tecniche. L’area è scarsamente popolata, i suoi unici abitanti sono pescatori e pastori. Costruiremo un accampamento sulla riva del lago (250 m. S.l.). E per familiarizzare con il campeggio, cammineremo nel suo quartiere e saliremo fino al Picco offrendo una magnifica vista sulle montagne e sul lago.

Pasti: B, L, D

Giorno 3Lake Tuzkan – Pistalitau range – Ortacheku rocks (37 kms)

Dopo la colazione spezzeremo il campo e partiremo sulle nostre biciclette per 35 km fino alle rocce dell’Orchacheku. Lungo la strada pedaleremo sopra un passo basso attraverso la montagna Pistalitau. Il passo offre una magnifica vista sulla valle direttamente sotto di te e all’inizio del sentiero sterrato. In posti dovremo portare la bici. Le differenze di altitudine sono fino a 100 m ad una distanza di 2,5 km. Dopo aver attraversato la valle pedaleremo sulla strada asfaltata e dopo pranzo leggero torneremo sulla strada sterrata fino a raggiungere la città di Bajram. Poi di nuovo affronteremo il sentiero sterrato sotto le rocce di Ortacheku. (37 km, salita 300 m)

Pasti: B, L, D

4 ° giorno: rocce ortacheku – villaggio di Hayat (31 km)

Dopo colazione ci separeremo dal campo e partiremo per il pittoresco villaggio di Hayat. Il percorso ci porterà lungo la cresta di Nuratau. Inizieremo pedalando attorno alle rocce dell’Oracheku. Poi scendiamo nel villaggio Yangikishlak da dove il sentiero procede in una serie di colline (25 km) (+ – 200 m). Dopo un pranzo sano pedaleremo sulla strada asfaltata per 45 km di sentiero verso il villaggio di Hayat e per 6 km (+ 170 m) – prima di raggiungere il villaggio di Hayat – torneremo sulla strada sterrata. Pernottamento in famiglia.

Pasti: B, L, D

Giorno 5 Villaggio di Hayat – Gola di Sob (40 km)

Oggi pedaleremo dal villaggio di Hayat lungo la cresta di Nurata fino alla meravigliosa gola di Sob. La strada ci porterà al canyon di Sob passando per il pittoresco canyon di Sentyabsay (40 km, strada sterrata). Pernottamento in campo tendato.

Pasti: B, L, D

Giorno 6Sob Gorge – Fazilman Lake – Aktash (White stone) village (45km)

Oggi partiamo dalla gola e saliamo lungo il sentiero roccioso per attraversare il passo sotto la maestosa vetta del Gaukum (1516 m.s.s.l). Durante il ciclismo godremo di vedute panoramiche del villaggio di Sentyabsay, del picco della cresta di Nuratau e delle lunghe rive del lago Aydarkul. Dopo la ripida discesa dal passo il sentiero ci condurrà alle vaste pendici meridionali della cresta di Nuratau. Poi pedaleremo fino al lago Fazilman (1640 m.n.u.m). Qui possiamo rilassarci, pranzare e poi andare ad Aktash. La lunghezza totale della pista ciclabile è di 45 km. Pernottamento nei pressi del villaggio di Aktash in un campo di tende.

Pasti: B, L, D

Giorno 7Aktash village – Chuya village (65km)

Oggi partiamo in bicicletta verso il Regno delle gigantesche rocce seguendo una interessante strada sterrata tra gli enormi massi, trasformati dall’acqua e dal vento nelle sculture preistoriche che si trovano sui verdi campi di montagna. Nella valle le enormi pietre nascondono case pittoresche che i residenti stanno vivendo una vita tranquilla e pacifica. Dopo pranzo, noi

pedaleremo lungo il fiume Urganchy fino a raggiungere il villaggio di Saykechar. Continueremo pedalando sulla strada sabbiosa e attraverseremo la valle per dirigerci verso la cresta dell’Akrau e procedere verso il villaggio di Chuya (33 km). Pernottamento sotto il passo di Langar (915 m.a.s.l.). Nota: Ascensione durante il giorno (+200, -150 m). Pedaleremo principalmente su sterrato, la strada asfaltata sarà disponibile solo entrando nel villaggio di Chuya (circa 65 km al giorno).

Pasti: B, L, D

Giorno 8Chuya – passaggio Lyangar – villaggio Maydansay (30 km)

Oggi saliremo al passo di Lyangar. Le differenze di altitudine vanno da 300 m su 5,5 km. Avremo un po ‘di tempo per visitare la città. Dal villaggio di Lyangar potrete ammirare splendide viste sulle montagne e sulla valle. Continuiamo il viaggio in bicicletta, lungo la parte superiore della catena di Aktau passando attraverso la buca aperta in marmo abbandonata. Qui scendiamo a valle per raggiungere l’insediamento di Maydan. In questa parte della pista ciclabile godremo di una fresca brezza, mentre pedaleremo lungo la foce del fiume Maydansay, la strega ha molti guadi. Pernottamento in riva al fiume (ciclo: 30 km). Campo (750 m).

Pasti: B, L, D

9 ° giorno Villaggio Maidan – Chagirkul – insediamento Chinar (40 km)

Oggi pedaleremo su una pista ciclabile che si estende per 40 km (5-6 ore). Pedaleremo per la prima volta lungo le pendici meridionali del crinale di Aktau, da dove il sentiero sale nei pressi di piccoli insediamenti che conducono al Plateau e dal punto più alto scendiamo bruscamente nel pittoresco ed esotico villaggio di montagna chiamato Angigan, immerso nel fitto verde degli alberi circostanti . Poi pedaleremo lungo il fiume di montagna con guadi poco profondi fino al villaggio di Chinaz. (+ 300 m, -420 m) Campo (670 m). (asfalto, strada asfaltata, strada, fuoristrada).

Pasti: B, L, D

Giorno 10 Trasferimento del picco di Jununaty a Bukhara (25 km)

La lunghezza del ciclismo di oggi è di 25 km (+270, -470 MM). Dopo la colazione inizieremo a salire sull’altopiano della montagna e pedaleremo verso uno spettacolo naturale esistente, Djunaty (920 m). Questo eccezionale museo all’aperto è costituito da numerose sculture in pietra a forma di enormi uccelli e animali fantastici. Su richiesta possiamo risalire al picco giusto di Djunaty. (± 120m, 1,5-2h) Da Djunaty scendiamo nell’insediamento di Chash-Tepa. Qui finiremo la parte ciclistica del tour e andremo a Bukhara. Pernottamento in hotel

Pasti: B, L, D

Giorno 11Sightseeing a Bukhara

Oggi facciamo un giro turistico di un’intera giornata a Bukhara. Bukhara è una delle più antiche città dell’Uzbekistan, situata sulla collina sacra, dovrebbe essere fondata nel 13 ° secolo aC durante il regno di Siyavushidi che vennero al potere 980 anni prima di Alessandro Magno. Il nome di Bukhara deriva dalla parola sanscrita “vihara” che sta per “monastero buddista”. La città con i suoi 140 monumenti architettonici era un tempo un grande centro commerciale sulla Grande Via della Seta. La vecchia città di Bukhara è costituita da un labirinto di strade strette, bazar affollati e monumenti storici dalla coda colorata che risalgono principalmente al Medioevo. Oggi visiteremo il mausoleo del fondatore della dinastia Samanide che ricorda il modello geometrico del mandala buddista, la cittadella di Buchara cinta da possenti mura difensive e affacciata sulla Città Vecchia. Visiteremo anche antiche moschee, madrasa e antichi bazar a cupola: il Mausoleo di Chashma Ayub (XIV-XIX sec.), La Piazza di Poi-Kalon (XII-XVI sec.), La Medressa di Ulugbek (nipote di Tamerlano e illustre matematico e astronomo), Complesso di Lyabi-Hauz (XVI-XVII sec.), Moschea Bolo Khauz (XIX), residenza estiva degli ultimi sovrani di Bukhara, situata nel sobborgo della città.

Pasti: B, L, D

Giorno 12 Trasferimento a Samarcanda

Oggi guidiamo a Samarcanda (430 km, 7 ore). Lungo la strada visiteremo i capolavori dell’architettura timuride a Shakhrisabz, città natale della famiglia reale. Copertine per visite turistiche Luoghi di sepoltura delle regalità di Timuride e rovine della residenza estiva di Tamerlan, l’Ak-Saray Palace (1380-1404). Pernottamento in hotel

Pasti: B, L, D

Giorno 13Sightseeing a Samarcanda

Oggi visiteremo tutta la giornata a Samarcanda e copriremo Registan Square considerata una delle meraviglie del mondo antico. Essendo il “cuore” di Samarcanda e la piazza principale della città, è racchiuso da tre spettacolari madrasa risalenti al 1400 con cortili interni. Questi enormi edifici adornati con cupole e minareti sono sistemati in eleganti piastrelle smaltate blu-azzurro. Visiteremo anche la grandiosa Moschea della cattedrale Bibi-Khanum, vicino al Siab Bazaar con le sue colorate bancarelle e il mausoleo Gur-Emir – il luogo di riposo della famiglia reale dei Timuridi. I resti del quadrante dei meridiani dell’osservatorio di Ulugh Beg, le cui enormi dimensioni consentivano agli astronomi di Samarcanda di ottenere la taratura più accurata della posizione delle stelle. Il loro eccezionale corpo di lavoro comprendeva “Zidj -e-Kuragoni”, tavole astronomiche con le coordinate più esatte di 1018 stelle; Necropoli di Shakhi-Zinda, luogo di riposo delle principesse e dei principi della dinastia Timuride, così come l’aristocrazia di quel periodo che vanta capolavori architettonici unici di intricati motivi a tessere che trasformano questo santuario in

un vero paradiso di turchese verde e azzurro azzurro. Faremo anche conoscere la storia della città esplorando le mostre del locale Afrosiab Museum.

Pasti: B, L, D

Giorno 14 Trasferimento a Tashkent

Dopo colazione andiamo a Tashkent (350 km, 5 ore). Oggi faremo il giro di Tashkent e conosceremo i suoi principali monumenti: il complesso di Khast-Imam (Jhazret-Imam) tra cui la moschea Tillya Sheykh, la madrassa di Barak Khan, la madrasa di Muyimuborak trasformata in biblioteca-museo e una volta la più antica copia del Sacro Corano del mondo appartenente al califfo Osman (VII). Pernottamento a Tashkent.

Pasti: B, L, D

Giorno 15 Task, il tuo viaggio si conclude

Pasti: B

You can send your inquiry via the form below.